« indietro
Pump Model RB10

Generalità:
La pompa Ebs-Ray mod RB 10 è stata progettata in maniera specifica per poter funzionare, in modo ottimale con il GPL, quando è collegata a serbatoi di stoccaggio interrati (pompa installata al di sopra del piano di calpestio), in condizioni di prevalenza di aspirazione massima proposta dalla fabbrica (da 4 a 2.6 metri a seconda del prodotto). Il disegno, i materiali e la lavorazione contenuti nella realizzazione delle pompe Ebs-Ray, le rende capaci di un funzionamento quanto mai affidabile che si concretizza in una durata al di sopra dei normali standard.


Installazione tipica

Certificazioni:
  • Pompa realizzata in conformità alle normative 98/37/CE (Direttiva Macchine), 97/23/CE (PED) e 94/9/CE (ATEX).

  • Caratteristiche e funzionamento certificati da Relazione di Prova del TESI s.r.l., n° 059/C del 12/04/1999.
Caratteristiche costruttive:
La pompa Ebs-Ray mod. RB 10 è composta da due stadi: il primo, contiene una sezione centrifuga con girante fissata all'albero della pompa; il secondo stadio contiene invece una girante composta da una turbina a reazione libera di flottare sull'albero. L'albero della pompa, all'estremità del collegamento con il motore da due cuscinetti a doppia fila di sfere.

La tenuta dell'albero è garantita da una tenuta meccanica in carbonio nichelato. La portata massima è pari a 130 l/min; la pressione differenziale massima a 2900 giri/min è di 1375 Kpa. La massima velocità di rotazione è pari a 3500 giri/min.

Sistema di sicurezza:

La pompa è dotata, in adiacenza alla sede della tenuta meccanica, di una boccola a disco in bronzo che ha la funzione, in caso di rottura della tenuta meccanica, di contenere le eventuali fuoriuscite di prodotto, indirizzandole verso un foro posto nella parte inferiore del supporto dell'albero della pompa. E' possibile, inoltre, onde evitare qualsiasi spandimento di prodotto, collegare tale foro, attraverso un semplice tubo in rame, alla tubazione dello scarico in candela.

Installazione:
La pompa è installata, insieme con il motore accoppiato, su di un basamento al di sopra del serbatoio di stoccaggio.


Impianto con pompe RB 10

La prevalenza massima richiesta della pompa è pari a 4 mt. Il tubo di aspirazione può variare da 1 1/2" a 1" e deve essere dotato di valvola di fondo. Il tubo di mandata varia da un minimo di 1" ad un massimo di 2". Sulla linea di mandata è installata una valvola by-pass Ebs-Ray mod. RV18-VRS 19 che ha la funzione sia di scaricare la sovrapressione verso il serbatoio sia di controllare la pressione differenziale presente nel sistema di pompaggio.

Funzionamento:


Particolare di installazione by-pass

Essendo la RB 10 una pompa non installata sotto battente rispetto al serbatoio ed essendo dedicata al trasporto di GPL, ne consegue che il suo NPSH (Net Positive Suction Head = prevalenza in aspirazione richiesta dalla pompa) sarebbe un numero negativo. Infatti, teoricamento, nessuna pompa che aspiri GPL dal fondo di un serbatoio potrebbe mai funzionare in quanto entrerebbe in cavitazione con il liquido che bolle all'interno del tubo di aspirazione. Questo causerebbe, ovviamente, un rendimento ridotto, una elevata usura ed una notevole rumosità- Il valore di NPSH della pompa RB 10 con acqua è di circa 0,6 mt ad una velocità di 2950 giri/min e portata di 110 l/min. Quindi la pompa Ebs-Ray RB 10 basa il suo funzionamento su semplici principi termodinamici. Infatti, nell'avviamento della pompa si viene a creare, sul liquido all'interno della camera della pompa, una pressione negativa mentre cerca di aspirare GPL.


Installazione in sostituzione di sala pompe secondo D.P.R. n° 340/03

Questa pressione negativa determina l'ebollizione del liquido con conseguente abbassamento della temperatura dovuta all'energia persa dal liquido attrverso il calore latente di vaporizzazione. Questo calo di temperatura determina, trattandosi di trasformazione isometrica, un abbassamento della pressione gassosa del liquido all'interno della camera della pompa in maniera tale da creare una zona di bassa pressione rispetto alla pressione della fase gassosa presente all'interno del serbatoio. Questa pressione maggiore presente all'interno del serbatoio determina la spinta del liquido che sale su per il tubo di aspirazione e quindi all'interno della pompa, per poi essere spinto dalla seconda sezione ad alta pressione della pompa. Questo ciclo, una volta iniziato, procede in maniera continua e la pompa, conseguentemente, continua ad inviare GPL allo stato liquido verso il sistema. La presenza del by-pass sulla tubazione di mandata ne garantisce il funzionamento perfetto e la continuità del flusso di erogazione.


Gruppo di assieme su basamento

Vantaggi impiantistici della pompa Ebs-Ray RB10:
  • Dimensioni di ingombro contenute

  • Semplicità di installazione

  • Manutenzione semplice ed agevole

  • Maggior sicurezza sia di gestione sia di manutenzione

  • Impianto sotto continuo controllo visivo


Installazione RB 10

In caso di pieno rispetto delle modalità di installazione previste nel manuale Ebs-Ray, è previsto un periodo di garanzia pari a 18 mesi.